Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_mosca

Quadro istituzionale

 

Quadro istituzionale

La riorganizzazione della ricerca in Russia è cominciata negli anni 1992-93, in particolare con l’istituzione di fondi accessibili per concorso, con gestione autonoma e finanziamento stabilito per legge (il più importante è il ‘Russian Fund for Basic Research’ (RFBR), finanziato direttamente dal Governo con il 6% di tutto il finanziamento pubblico destinato alla ricerca).

Per quanto riguarda la ricerca, le maggiori competenze sono attribuite al Ministero dell’Educazione e della Scienza (Minobrnauki, MON in acronimo). Circa metà delle risorse di questo dicastero era trasferita fino al settembre 2013 all’Accademia Russa delle Scienze, che le distribuiva tra i propri dipartimenti. Questi, a loro volta, le ridistribuivano ai singoli istituti (circa 500) mediante le loro rappresentanze elettive. Dopo la profonda riforma dell’Accademia varata dal Governo nell’autunno 2013 i finanziamenti per la Scienza sono allocati a una Nuova Agenzia Federale per la Ricerca che ha anche assorbito la proprieta’ della maggior parte degli Istituti dell’Accademia delle Scienze. All’Accademia resta il compito di formulare le politiche scientifiche ma l’Amministrazione dei fondi e’ ora affidata all’Agenzia.

Il finanziamento pubblico è destinato anche ad altri Ministeri, come ad esempio il Ministero della Salute e il Ministero dell’Economia. Inoltre un finanziamento consistente per la ricerca viene assicurato direttamente dal Governo ad altre Agenzie Federali, tra le quali le piu’ importanti sono Roscosmos e Rosatom, e ai Servizi Federali.





100