Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_mosca

Visita a Sochi del Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (Sochi, 16-17 maggio)

Data:

19/05/2017


Visita a Sochi del Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (Sochi, 16-17 maggio)

Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha incontrato a Sochi il Presidente Putin per consultazioni su temi dell’agenda internazionale (tra i quali la situazione in Libia, in Siria e in Ucraina) e bilaterale (cooperazione economica, culturale e scientifica). La visita, oltre a confermare gli eccellenti rapporti tra i due Paesi, ha permesso uno scambio di opinioni in vista del prossimo vertice G7 di Taormina, che sara’, come noto, presieduto dell’Italia.

Come dichiarato dal Presidente del Consiglio nel corso della conferenza stampa congiunta (il cui video e’ disponibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?time_continue=22&v=8ymZ0PnJL64), “l'Italia sostiene con forza la ripresa del dialogo tra la Federazione Russa e l’Unione Europea: si tratta di un partenariato strategico che la crisi ucraina non puo’ cancellare”. Il Presidente Gentiloni ha inoltre sottolineato come la Russia sia un attore molto importante della scena internazionale, compreso nel Mediterraneo, e che, pertanto, sia un dovere per chi ha il compito di presiedere il G7 di tenerne conto. "Sappiamo cio’ che ci unisce e cio’ che ci divide, ma vi e’ un interesse comune nella lotta al terrorismo e nelle crisi regionali", ha dichiarato il Premier. "Non si tratta di domandarsi se il G7 tornera’ G8, ma di lavorare con un partner fondamentale come la Russia per trovare punti comuni nelle crisi internazionali: piu’ passi avanti si fanno, piu’ la risposta sara’ naturale”.

La conferenza stampa e’ stata preceduta dalla firma, alla presenza dei due leader, di sei accordi tra imprese e universita’ italiane e russe che daranno ulteriore slancio alle relazioni economiche.

Rosneft ed ENI hanno siglato l’estensione dell’accordo di cooperazione che prevede l'approfondimento della collaborazione nei settori dell'upstream, delle tecnologie, della petrolchimica e del marketing. La compagnia russa ha inoltre firmato intese con Pietro Fiorentini (per l’avvio della cooperazione industriale per produrre in Russia la tecnologia multyface – all’avanguardia per la misurazione dei flussi nei giacimenti petroliferi) e con Tecnoclima (per l’avvio di una cooperazione industriale per localizzare in Russia apparecchiature per il riscaldamento di piattaforme di trivellazione, attraverso un progetto pilota), che rappresentano entrambe opportunita’ per le aziende italiane di consolidare la presenza sul mercato russo, avviando un rapporto di carattere strategico-industriale con una delle piu’ grandi aziende petrolifere al mondo. Rosneft e’ stata anche parte delle intese tra il Politecnico di Torino e le Universita’ MGIMO e Gubkin finalizzate alla realizzazione di programmi di formazione avanzata, di progetti di ricerca, di sviluppo tecnologico e di innovazione nel settore del petrolio e del gas naturale.

Infine, a chiudere la lista degli accordi siglati, quello programmatico quadriennale tra la societa’ ANAS, la russa Avtodor e il Russian Direct Investment Forum per la gestione congiunta di tratti stradali.

gentiloni 1

gentiloni 2

gentiloni 3

gentiloni 4

gentiloni 5

gentiloni 6

gentiloni 7

gentiloni 8

gentiloni 9

gentiloni 10

gentiloni 11

gentiloni 12

gentiloni 13

gentiloni 14

gentiloni 15

gentiloni 16

gentiloni 17

gentiloni 18

gentiloni 19

gentiloni 20








 

 


976