Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_mosca

Incontro con la Regione di Samara e la Municipalita’ di Togliatti (Mosca, 16 marzo)

Data:

17/03/2017


Incontro con la Regione di Samara e la Municipalita’ di Togliatti (Mosca, 16 marzo)

Nel quadro degli incontri, organizzati dall’Ambasciata d’Italia, tra la comunità d’affari italiana e Governatori e Sindaci delle Regioni più interessanti della Federazione sul piano degli investimenti, si e’ svolta un presentazione delle opportunita’ offerte dalla Regione di Samara e dalla Municipalita’ di Togliatti.

La Regione rappresenta uno dei Distretti più interessanti della Russia con un grande potenziale di sviluppo (la sua zona economica speciale si posiziona al terzo posto nel ranking russo), mentre la citta’ ospita diversi stabilimenti di compagnie straniere. All’evento erano presenti il Vice Governatore e Ministro dello Sviluppo Economico della Regione di Samara, Aleksandr Kobenko, e il Sindaco di Togliatti, Sergei Andreyev.

L’incontro ha permesso di capire meglio quali sono le priorità economiche della Regione, che tipo di opportunità d’investimento esistono per le imprese italiane e quali sono le agevolazioni di cui potrebbero beneficiare.

“La Regione di Samara offre notevoli prospettive di sviluppo. Ci sono aziende locali a partecipazione italiana nel settore dei trasporti, manifatturiero, dei materiali da costruzione, dell’abbigliamento e della componentistica auto. Esistono, a mio avviso, ampi margini per rafforzare la nostra presenza sia in termini commerciali sia a livello di investimenti”, ha dichiarato l’Ambasciatore Ragaglini. “Dopo due anni particolarmente complessi per vari motivi, oggi la situazione economica è migliorata grazie alla stabilizzazione del rublo, a una netta riduzione dell’inflazione, alla fine della finanza emergenziale, e a un ritorno, seppure timido, al consumo e alla crescita degli investimenti. I segnali di ripresa degli investimenti, grazie anche all’impulso fornito dal “piano di sostituzione delle importazioni”, volti a far nascere in Russia un’industria produttiva, leggera e dinamica, e a differenziare l’economia, è una sfida che personalmente ritengo dovrebbe essere perseguita: l’Ambasciata ha lavorato e continuerà a lavorare in questa direzione”, ha aggiunto l’Ambasciatore.

samara1

samara4

samara3

samara2


959