Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_mosca

Conferenza stampa di presentazione dell’ottava edizione del festival cinematografico “Da Venezia a Mosca” (Mosca, 10 marzo)

Data:

10/03/2017


 Conferenza stampa di presentazione dell’ottava edizione del festival cinematografico “Da Venezia a Mosca” (Mosca, 10 marzo)

Si e’ svolta presso l’Ambasciata d’Italia la conferenza stampa di presentazione dell’ottava edizione del festival cinematografico “Da Venezia a Mosca”, la tradizionale rassegna che propone una selezione dei film italiani proiettati alla 73esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. All’evento, moderato dal critico cinematografico Vsevolod Korshinov, sono intervenuti, oltre all’Ambasciatore d’Italia Ragaglini e la Direttrice dell’Istituto di Cultura Strada, i registi Giuseppe Piccioni (autore del film “Questi giorni”) e Massimo D’Anolfi (autore del documentario “Spira Mirabilis”).

Il cartellone del festival, che avra’ luogo fino al 14 marzo al cinema “Oktjabr” di Mosca, comprende dieci film. Accanto a attori e registi affermati, vi sono anche molti talenti emergenti. La selezione è particolarmente ricca e varia, sia nei generi, sia nei temi trattati: La gamma di temi affrontati è come sempre ampia: dall’amicizia tra ragazze nelle provincia italiana (“Questi giorni”, di Giuseppe Piccioni), alla scoperta della vita da parte di neo-maturati (“L’estate addosso”, di Gabriele Muccino); da riflessioni sul senso del tempo e sulla presenza umana nel mondo (“Spira Mirabilis”, di Massimo D’Anolfi e di Martina Parenti) a tragicommedie sulla perdita della memoria (“Orecchie”, di Alessandro Aronadio); dal racconto di personaggi che non riescono o non vogliono trovare l’amore (“Tommaso”, di Kim Rossi Stuart) o che lo utilizzano come gabbia da cui proteggersi dal mondo (“Colombi”, di Lica Ferri) a storie che toccano il rapporto tra madre e figli (“Pagliacci”, di Marco Bellocchio) e tra moglie e marito (“Stanza 52”, di Maurizio Braucci); da racconti onirici (“Molly Bloom”, di Chiara Caselli) a grandi classici del cinema italiano (“Profumo di donna”, di Dino Risi).

La rassegna proseguira’ a San Pietroburgo (11-16 marzo), a Novosibirsk (14-19 marzo) e, per la prima volta, a Kaliningrad (23-28 marzo).

“Giunto ormai alla sua ottava edizione, il Festival è diventato un appuntamento irrinunciabile per i moltissimi appassionati di cinema italiano in Russia. La manifestazione, assieme al Festival NICE che ospiteremo ad inizio aprile (e che quest’ anno giungera’ alla sua 20ma edizione), è uno degli appuntamenti più importanti del palinsesto dei festival cinematografici stranieri in questo paese”, ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia Ragaglini. “La manifestazione costituisce un’ ottima occasione non solo per celebrare il cinema italiano nelle sue espressioni più contemporanee, ma anche per riaffermare quel ruolo di “Ambasciatore” dell’Italia in Russia che il nostro cinema ha tradizionalmente svolto nella storia dei rapporti di amicizia fra i due Paesi. Da molti decenni il cinema rappresenta infatti uno straordinario veicolo di dialogo tra l’Italia e la Russia”, ha aggiunto l’Ambasciatore.

ai italfilmfimg 4523

ai italfilmfimg 4578

ai italfilmfimg 4535

ai italfilmfimg 4348

ai italfilmfimg 4361

ai italfilmfimg 4375

ai italfilmfimg 4272

ai italfilmfimg 4840

ai italfilmfimg 4883

ai italfilmfimg 4908

ai italfilmfimg 4882

ai italfilmfimg 4864

ai italfilmfimg 4925

ai italfilmfimg 4427

 


956