Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_mosca

Serata musicale in Ambasciata con Yurij Bashmet e i “Solisti di Mosca” (Mosca, 20 gennaio)

Data:

23/01/2017


Serata musicale in Ambasciata con Yurij Bashmet e i “Solisti di Mosca” (Mosca, 20 gennaio)

Si e’ aperta, con il concerto del Maestro Yurij Bashmet e dell’ensemble musicale “Solisti di Mosca” (orchestra da camera da lui fondata e diretta che quest’ anno festeggia i 25 anni di attivita’), la stagione degli incontri culturali in Ambasciata.

Il Yurij Bashmet, riconosciuto dalla critica come uno dei piu’ grandi violisti contemporanei, si e’ esibito nella doppia veste di direttore e di solista, con un repertorio musicale che ha visto l’esecuzione di brani di Bach, di Mozart e di Chaikovskij, oltre che di Paganini e di Rossini quale omaggio all’Italia, e tre assoli del Maestro stesso.

Alla serata erano presenti rappresentanti del mondo culturale, scientifico, universitario e politico russo (tra questi ultimi, il Vice Primo Ministro, Arkadij Dvorkovich), nonche’ esponenti dell’imprenditoria e dei media russi e italiani.

“Yurij Bashmet e’ un nome amato e familiare agli amici dell’Ambasciata. Ricordo ancora con emozione lo splendido duetto che nel 2015 ci ha regalato con il Maestro Uto Ughi proprio in queste sale, dove in passato e’ stato insignito con un’alta onorificenza italiana”, ha dichiarato l’Ambasciatore Ragaglini. “Mi e’ sembrato molto appropriato iniziare il programma della nostra ricca attivita’ culturale di quest’ anno con un concerto. La musica rappresenta da sempre un ponte formidabile tra Italia e Russia che in quest’ arte antichissima trovano uno straordinario legame. Ricordo come gli italiani Paisiello, Cimarosa, Traetta e Galuppi, siano stati tra i principali ispiratori della scuola musicale russa dal 700 in poi. Una vicinanza cui ha contribuito anche la collaborazione tra le maggiori istituzioni musicali dei due Paesi. L’epocale tournee del Teatro alla Scala nel 1964, la prima di un grande teatro occidentale in Unione Sovietica, rappresento’ una memorabile pagina di diplomazia culturale durante la Guerra Fredda. E nel settembre scorso proprio il Teatro milanese ha rinverdito questo legame con un’altra tournee di altissimo livello, e di straordinario successo, in Russia”, ha concluso l’Ambasciatore d’Italia.

bash 1

bash 2

bash 3

bash 4

bash 5

bash 6

bash 7

bash 8

bash 9

bash 10

bash 11

bash 12

bash 13

bash 14

bash 15 0

bash 16

bash 17

bash 18

bash 19

bash 20


946