Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_mosca

Lectio Magistralis del Prof.Ferrara, fondatore della Supergravita’ (Mosca, 30 novembre)

Data:

30/11/2015


Lectio Magistralis del Prof.Ferrara, fondatore della Supergravita’ (Mosca, 30 novembre)

Si e’ tenuta oggi in Ambasciata la Lectio Magistralis, dal titolo “L’Eredita’ di Einstein: Interazioni Fondamentali e Simmetrie dell’Universo”, del Prof. Sergio Ferrara, uno dei tre fondatori della Teoria Supergravita’, che compie 40 anni in parallelo al centenario della Teoria della Relativita’ Generale, di cui essa e’ l’estensione a una piu’ alta simmetria.

Il Prof. Ferrara, insignito della Medaglia Dirac nel 1993, del Premio Enrico Fermi nel 2005, del Premio Heineman nel 2006 e della Medaglia Amaldi nel 2008, ha anche ricevuto in questi giorni la Medaglia d’Onore del Joint Institute of Nuclear Research di Dubna. L’illustre scienziato non e’ soltanto il fondatore della Supergravita’ ma anche uno tra i fisici teorici che piu’ hanno contribuito al suo sviluppo nel corso degli ultimi 40 anni, aprendo nuove concezioni nella Fisica Matematica e nella Geometria.

“Il contributo russo alla rivoluzione non euclidea e’ di primissimo piano. Il primo modello di un consistente sistema non euclideo testimoniato nella storia del pensiero e’ quello iperbolico di Nikolay Lobachevsky, pubblicato nel 1829 sul bollettino dell’Universita’ di Kazan con il titolo “Geometria Immaginaria”. Ripreso in forma analitica prima dal grande matematico italiano Eugenio Beltrami, che lo rappresento’ su una superficie in tre dimensioni, e poi dal geniale Henri Poincare’, il piano iperbolico di Lobachevsky e’ oggi altrettanto fondamentale nell’educazione matematica di ogni studente di facolta’ scientifiche quanto il famigliare piano euclideo”, ha sottolineato nel suo intervento di apertura l’Ambasciatore Ragaglini.

Il Prof. Ferrara, salutato da una qualificata presenza del mondo scientifico russo, ha spiegato che il mondo contemporaneo non potrebbe essere quello che e’ senza la Relativita’ Generale, essendo estese e profondissime le radici della rivoluzione concettuale sottesa dalla Teoria Einsteiniana. Le simmetrie piu’ estese e prima tra esse la supersimmetria sono inoltre la chiave per capire le interazioni fondamentali delle particelle e svelare i misteri dell’Universo, in particolare quello della materia e dell’energia oscura.

teoria 1

teoria 2

teoria 4

teoria 3


820